Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

Sfruttare i tasti multimediali con Linux

Le tastiere moderne sono sempre più ricche di tasti che permettono di svolgere una serie di operazioni, quali l'apertura del programma di posta, lo spegnimento, l'avvio della connessione ad internet, ed altro.
Prima di continuare nella lettura potrebbe essere utile, ma non necessaria, la lettura di QUESTA PAGINA.
In questo breve tutorial vedremo come far riconoscere questi tasti al sistema e usarli per avviare applicazioni nell'ambiente grafico KDE, attraverso il meccanismo degli hotkey.
Se volete ottenere il massimo dalla vostra tastiera fareste bene ad approfondire il progetto "Hotkeys" che non è legato a nessun ambiente desktop e permette di sfruttare appieno le tastiere recenti. Potete trovare un bell'articolo sull'impostazione di questo programma (in realtà un demone) su LinuxDesktop.it.

Prima fase. Chiamamoli per nome

La prima fase consiste nel far riconoscere al sistema i "nuovi" tasti assegnando loro un nome. Per compiere questa operazione dobbiamo scoprire il keycode associato al tasto, per farlo apriamo una finestra di terminale, lanciamo il comando xev (se non c'è, lo installiamo, nella distribuzione Mandrake si trova nel pacchetto XFree86-contrib) e poi digitiamo il tasto. Dovremmo avere un output simile al seguente:

Output xev

Per ogni tasto premuto avremo due eventi: la pressione e il rilascio del tasto. Per maggior chiarezza ho evidenziato in rosso il keycode. Adesso dobbiamo dargli un nome, basta scrivere nel file .Xmodmap (se non esiste createlo):

keycode 227 = F20
keycode 222 = F21
keycode 223 = Mozilla

In pratica per ogni riga ci sarà il keycode (keycode 227) associato (=) al nome (F20); possiamo scegliere qualsiasi nome per il tasto anche se per comodità è meglio sceglierne uno compreso tra F13 e F24, altrimenti dovremo definire, come utenti root, i nuovi tasti in /usr/X11R6/lib/X11/XKeysymDB mettendo in fondo al file una riga simile alla seguente:

Mozilla :10090000

ossia il nome che vogliamo assegnare al tasto seguito da : e poi da un numero in esadecimale non utilizzato in nessun altra riga del file.

A questo punto lanciamo come semplici utenti:

xmodmap ~/.Xmodmap

e rilanciamo xev. Se tutto è andato bene dovremmo ritrovarci accanto al keycode anche il nome del tasto (keysyms) prescelto:

Output xev

Seconda fase. Assicuriamoci che .Xmodmap venga letto

.Xmodmap dovrebbe essere letto automaticamente all'avvio dell'ambiente grafico; a volte ciò non accade per diversi motivi. Per sicurezza possiamo mettere nella cartella Autostart di Kde (~/.kde/Autostart) QUESTO FILE, ricordandoci di renderlo eseguibile:

chmod +x ~/.kde/Autostart/avviomap

Da questo momento in poi siamo sicuri che il file .Xmodmap verrà letto ad ogni avvio di KDE.

Assegnamo i tasti alle applicazioni

A questo punto, potete associare i vostri "nuovi" tasti con le applicazioni grafiche preferite. Lanciate kmenuedit, selezionate il programma che vi interessa dal menù di sinistra e poi cliccate nella parte di destra su Nessuno nella sezione Tasto corrente, appena si apre la finestra premete il tasto che volete assegnare all'applicazione selezionata. Chiudete tutto e provate.

Se siete utenti di Mandrake, state attenti poiché l'editor ufficiale dei menù è menudrake, non so bene cosa comporti l'uso congiunto dei due strumenti, quindi se proprio volete essere al sicuro potete modificare direttamente il file:

~/.kde/config/khotkeyrc

Ecco, ad esempio, il mio dopo alcune modifiche:

[Main]
Num_Sections=2
Version=1

[Section1]
MenuEntry=true
Name=K Menu - Networking/WWW/Mozilla.desktop
Run=Networking/WWW/Mozilla.desktop
Shortcut=Mozilla

[Section2]
MenuEntry=true
Name=K Menu - Home.desktop
Run=Home.desktop
Shortcut=F20

Alzare e abbassare il volume

Con KDE 3.1 è disponibile una comoda applet Kmix che permette di regolare l'audio dei vari dispositivi, casse, cd, ecc. E' inoltre possibile associare a varie operazioni dei tasti. Potremo in questo modo associare un tasto alla funzione che permette di alzare il volume, sfruttando ancora meglio la nostra tastiera.

Altre risorse in rete ...

... e su questo sito

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)