Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

La risoluzione (da completare)

In parole molto semplici la risoluzione è il numero di punti presenti in un area di lavoro (es. monitor).

Per il monitor una delle risoluzioni più comuni è 800x600, cioè sullo schermo sono rappresentati 800 pixel(PIctur ELement) in orizzontale e 600 in verticale. Nel caso precedente le immagini presenti sul monitor sono quindi composte, da 480.000 (600x800) pixel. Ogni pixel, unità minima di rappresentazione dell'immagine, può assumere un colore proprio; la combinazione dei pixel ci darà poi un'immagine che ci sembrerà continua.
Fin qui il discorso sembra filare, il problema potrebbe nascere quando ci viene chiesto:" Ma, in centimetri, quanto è grande un'immagine 800x600? ". In realtà non c'è una risposta a questa domanda, noi possiamo impostare una risoluzione di 800x600 su di un monitor 14 pollici come su di un 21 pollici, su quest'ultimo l'immagine sembrerà più sgranata poiché i pixel che compongono l'immagine saranno più grandi. Ecco quindi una prima risposta: i pixel non hanno una dimensione proprio ma si adattano al contesto in cui vengono utilizzati. Questa situazione solleva però altri inconvenienti: come facciamo a capire quale sarà la dimensione che l'immagine assumerà in fase di stampa? Anche qui una risposta certa non c'è e dobbiamo conoscere prima di tutto la risoluzione della stampante, ad esempio 360 DPI, ovvero 360 punti orizzontali (Dot) per (Per) pollice (Inch) per 360 verticali; la nostra immagine stampata sarà 2,22 (800/360) pollici per 1,67 (N.B. Il pollice è 2,54 cm). In realtà è possibile stampare l'immagine della dimensione desiderata attraverso un'operazione di ingrandimento o rimpicciolimento, questo però porterà ad un peggioramento generale della qualità dell'immagine.

Nessun voto finora