Trasformiamo una serie di immagini in filmato

Non ne capisco molto di filmati, gli esempi che seguiranno sono tratti e adattati da alcune fonti sparse per il web, di cui non sono sicuro di aver capito molto. Li ho testati tutti e hanno funzionato almeno nel mio caso ;) Non chiedetemi quindi ulteriori spiegazioni :)

Alcune note: se potete, cercate di creare le animazioni in modo che le loro dimensioni misurate in pixel siano pari. Se poi sono multipli di 4 o 16 va ancora meglio. Nella scelta del formato dei fermo-immagine usate il formato ppm che sembra quello più facilmente accettato.

Altre note: per i seguenti esempi presumerò che i fermi-immagine siano stati creati nel formato ppm e siano ordinati, ossia abbiano un suffisso che li numera progressivamente, ad esempio: immagine-0000.ppm, immagine-0001.ppm, ecc...

Transcode

Trancode è un potente strumento per la manipolazione video. Ha moltissime funzioni che non saprei nemmeno spiegarvi. L'unica cosa che ci interessa è che esso può accettare una lista di immagini contenute in un file di testo e convertirle in un filmato. Vediamo come.
Transcode funziona da linea di comando quindi apriamo un terminale e spostiamoci nella cartella che contiene i fermo-immagine che vogliamo convertire in filmato. Generiamo la lista delle immagini che ci interessa e salviamola nel file elenco:
ls *.ppm > ./elenco
quindi generiamo un filmato chiamato movie.avi col codec xvid:
transcode -i elenco -z -x imlist,null -g 320x320 --use_rgb -y xvid,null -f 15 -o movie.avi -H 0
Per conoscere la dimensione delle immagini nel caso sopra 320x320 potete usare il comando:
tcprobe -i immagine-000001.ppm
o aprire una immagine con un qualsiasi editor grafico e controllarne le dimensioni.
A questo punto dovreste avere un filmato visibile con un qualsiasi lettore multimediale come xine, mplayer, ecc...
Ecco un esempio (250 Kb).








Mencoder

Mencoder è il programma per la rielaborazione video contenuto in Mplayer, se installate da RPM è disponibile in un pacchetto separato. Con mencoder possiamo salvare la sequenza in un qualsiasi formato video leggibile da mplayer, proviamo con il divx4:
mencoder \*.jpg -mf on:w=336:h=320:fps=12 -ovc divx4 -o filmato_mencoder.avi
Altri esempi potete trovarli QUI.
Altra nota: mencoder purtroppo non supporta il formato ppm quindi se volete usarlo create o convertite le immagini in jpg o png.


Gimp

Con Gimp potete semplicemente aprire le immagini, inserirle su più livelli e salvarle come animazioni gif o mng. Ma se volete qualcosa di più completo vi consiglio di installare il pacchetto Gimp-GAP, dopo averlo installato apriamo il primo frame della serie (esempio immagine_0000.ppm), poi scegliamo da menu <immagine> / Video / Frame a immagine. Nella finestra successiva possiamo anche lasciare invariate le opzioni e cliccare su OK. Gimp ci segnalerà un errore sul fatto che non stiamo usando il formato xcf, clicchiamo su "Salva com'è". Dopo un po' di tempo per l'elaborazione otterremo una immagine costituita da tanti frame quante sono le istantanee scattate. Salviamo l'immagine nel formato gif o mng (per questi argomenti vi rimando ad altri tutorial). Se i frame sono molti però, anche più di 10 per capirci può essere più conveniente salvare in un formato video allora sempre con Gimp dopo aver aperto il primo frame possiamo scegliere <imm> / Video / Encode / mpeg1 o mpeg2 per ottenere filmati mpeg (dovremmo aver installati i programmi per la codifica in mpeg e rispettare altre caratteristiche come la dimensione e il formato delle immagini, l'argomento purtroppo è troppo ampio per trattarlo qui). La dimensione dei file è comunque grossa rispetto a formati più compressi come l'xvid visto sopra quindi se non avete esigenze specifiche (ad esempio usare gli altri strumenti messi a disposizione da Gimp-GAP) e poco spazio scegliete gli altri metodi.

Image Magick

Sempre per creare un'animazione potete usare ImageMagick ad esempio con questo comando:
convert -delay 4 immagine*.ppm filmato.gif
ImageMagick si è dimostrato il più lento quindi non ve lo consiglio, se non per brevi animazioni e per dimensioni molto ridotte.

Alcune note

Lavorare con filmati lunghi richiede per tutti i procedimenti visti sopra una buona capacità di calcolo del computer e molto spazio sull''hard-disk. In particolare Gimp e Image Magick richiedono, a seconda del numero di frame (200 già sono troppi), molto tempo e molta memoria per l'elaborazione. Preparatevi quindi a lunghe attese (qualche minuto per 200 frame di 350 x 350 su un Pentium III 450 Mhz), con ImageMagick si è verificato un "quasi" blocco del pc quindi se possibile chiudete tutti gli altri programmi aperti, o quantomeno salvate il lavoro per sicurezza ;-)

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)