Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

Grip

Grip è un programma che permette di rippare le tracce dai cd audio e di salvarle su hard-disk, consente inoltre di codificare i file estratti nel formato .mp3 o .ogg per ridurre lo spazio occupato dalle tracce.

Sito Ufficiale

Grip

Licenza

GPL

Glossario minimo

Rippare: Estrarre il contenuto di un cd e salvarlo sull'hard-disk.
Encoding: Trasformare un formato in un altro, nel caso specifico il formato WAV, tipico dei file estratti da un cd, in un formato che occupa meno spazio come l'mp3 o l'ogg.

Altre info

Grip, in realtà, è un front-end di altri programmi (oggenc, lame, ecc...) che bisogna quindi installare per poter usufruire di tutte le sue funzioni, molti di questi programmi sono comunque già presenti sul proprio hard-disk.
Ulteriori funzioni non trascurabili sono la capacità di leggere i CD audio e nel caso si sia collegati ad internet di collegarsi ad un database per prelevare informazioni sul cd che si sta ascoltando.
Trucco: Grip salva i dati sui cd scaricati da internet in ~/.cddb. Per fargli usare i dati di Kscd possiamo eliminare ~/.cddb. e fare un link simbolico alla cartella usata da kscd, esempio:
ln -s /usr/share/apps/kscd/cddb/ /home/vargas/.cddb
Si può ottenere lo stesso risultato impostando in KsCD la cartella ~/.cddb per il salvataggio dei dati sui cd.

Configurazione

Se usiamo Grip per la prima volta la cosa più opportuna da fare è di configurarlo per evitare problemi nelle diverse fasi di rippaggio. Diamo allora uno sguardo alla scheda di configurazione:

grip conf

in questa scheda dobbiamo stare attenti in particolar modo a due voci "Rip" e "Encode", della prima ci interessa soprattutto la voce "Rip file format" che determina dove verranno salvati i file e con quale nome. Ad esempio la scritta "~/mp3/%A/%d/%t_%n.wav" ci dice che i file verranno salvati nella home dell'utente (~), sottocartella col nome dell'Artista (%A), sottocartella col nome del disco (%d), col nome "numero-traccia_nome-traccia.wav". Per approfondire il significato delle varie variabili vi rimando alla pagina di manuale di Grip che, se avete un'installazione come la mia, dovrebbe trovarsi sul vostro hard-disk, in /usr/share/gnome/help/grip/C/gripswitches.html.
Nella scheda Encode possiamo invece scegliere tra gli encoder presenti, assicurandoci che il path verso il programma sia giusto e che siano davvero installati (ad esempio digitando in consolle un "comando --help"); possiamo, inoltre, scegliere la configurazione da inviare all'encoder e infine il percorso in cui verrà salvato il file, per le opzioni da scegliere vi rimando alla pagina di manuale consigliata un po' più su.

Grip in azione

Per prima cosa si apre il programma (per es. scegliendolo dai menù o con un "grip &" in una shell), poi si selezionano le tracce cliccando col tasto destro sui nomi delle stesse nella scheda "Tracks".

Infine si sceglie dalla scheda "Rip" se rippare semplicemente le tracce (Rip only) o anche codificarle (Rip+encode).

Grip

A questo punto dovremmo trovare i file rippati e/o codificati nella cartella definita nella scheda di configurazione. Ovviamente quando codifichiamo i file i tempi si allungano.

Argomenti correlati

Nessun voto finora