Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

Gimp in otto immagini

In questo breve tour, cercherò di presentare, attraverso poche immagini, le funzioni principali di GIMP.

1 - L'interfaccia grafica

La toolbox

La toolbox, o barra degli strumenti, è il centro delle operazioni che svolgeremo con GIMP. Nella parte superiore, si trovano i vari strumenti; per conoscerne il nome basta poggiare, per qualche istante, il cursore sull'icona corrispondente mentre con un doppio click faremo apparire la finestra delle opzioni del comando (nell'immagine accanto si trova nella metà inferiore).
Nella zona inferiore possiamo inserire tutte le finestra di dialogo che vogliamo (più avanti vedremo come). Infine i quattro pulsanti in basso ci permetteranno di salvare le impostazioni delle finestre di dialogo o di ripristinarle ai valori di default per personalizzare ulteriormente il programma.

2 - Aprire un'immagine

Per aprire un'immagine, scegliamo dal menu File la voce Apri. Ci troveremo, in questo modo, la finestra sottostante suddivisa in diverse zone abbastanza autoesplicative. A noi interessa in particolar modo la parte centrale che, con le sue tre colonne, ci permette di scegliere la cartella in cui si trovano le immagini, di selezionare il file da aprire (con CTRL e Shift si possono selezionare anche più file).
Se scriviamo il nome nella casella in basso potremo usare il tasto TAB per far autocompletare il nome del file o della cartella: proprio come in una finestra di terminale.

Aprire un file

3 - I menu

I menù sono attivabili in vario modo: dalla barra dei menu (;-)), dalla freccetta che si trova tra i righelli orizzontale e verticale e, infine, cliccando col tasto destro del mouse sull'immagine.

I menu

4 - Salvare le immagini

Per salvare il file, basta scegliere dal menu, visto al punto 3, la voce File -> Salva (o simile), scegliere la cartella e scrivere il nome nella casella in basso. Per quanto riguarda il formato potete aggiungere direttamente l'estensione al nome in modo che Gimp lo salvi nel formato che volete (il formato nativo di Gimp è xcf). In alternativa potete scegliere dalla casella "Determina tipo file" una delle estensioni possibili. In generale è meglio lasciare su automatico il tipo di file e scrivere l'estensione a mano, in questo modo GIMP compirà tutte le operazioni necessarie per un perfetto salvataggio come trasformare in scala di colori una gif.

Salvare un file

5 - Gli shortcut (scorciatoie da tastiera)

Gli shortcut

Aprendo i menù potrete vedere accanto ad alcune voci delle combinazioni di tasti. Se premute esse permetteranno, a menù chiuso, di raggiungere velocemente quelle funzioni. Per saperne di più sulle scorciatorie di tastiera date uno sguardo QUI.

6 - Aggiungere schede

Cliccando sulla freccetta accanto alla X in una qualsiasi finestra di dialogo, avrete un menù che elenca, oltre ai comandi per quella particolare finestra, un menù generico che consente tra l'altro di aggiungere schede a quelle esistenti nella stessa finestra per evitare il caos che potrebbe ingenerare un gran numero di finestre sullo schermo.

Aggiungere tab

7 - Salvare in GIF

Per creare un'animazione con GIMP il modo più semplice è quello di creare manualmente i livelli che costituiranno l'animazione (un livello per ogni fotogramma) e poi salvare il file con estensione gif (o mng anche se quest'ultimo formato non viene visualizzato da Internet Explorer). Ci appariranno due finestre per impostare i parametri fondamentali. La prima finestra è la seguente:

Esporta Gif

Qui possiamo decidere se appiattire l'immagine (fondere i vari livelli in uno) per creare una semplice immagine statica o salvare i livelli separati per creare un'animazione (che è ciò che vogliamo). Se poi l'immagine non è in scala di colore ci verrà anche chiesto se vogliamo indicizzarla in scala di colore (ridurre il numero di colori a non più di 256) o in scala di grigi. Il mio consiglio è di fare questa conversione a mano e poi risalvare l'immagine (Immagine -> Modalità -> Indicizzata / Scala di grigi).

La seconda finestra è invece la seguente che ci permette di impostare alcuni parametri come il tempo di apparizione di ogni fotogramma e un commento.

Salva GIF

8 - La finestra Livelli

Come ultima immagine, ho scelto la finestra Livelli, senza conoscerla non andrete molto lontani come con un qualsiasi altro programma di grafica. Immaginate i livelli come una serie di fogli (anche trasparenti) sovrapposti, per ognuno di questi fogli possiamo impostare un livello di trasparenza, aggiungere una maschera di livello e definire una modalità di sovrapposizione del livello in modo che i pixel del livello superiore si fondano a quelli dei livelli inferiori.

Finestra Livelli

Altri riferimenti

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.9 (8 voti)

Commenti

come si mettono i glitter e le animazioni

 aiuto come si  fa x mettere delle animazioni dei glitter o cose simili mi aiutate  perfavore   

Io non ci ho capito

Io non ci ho capito niente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! vorrei fare un fotomontaggio con una mia foto e quella del mio attore preferito con dietro uno sfondo del mare o di un tramonto.. ma come si fa???? Come faccio a creare un quadrato di 300 e metterlo di lato??? Spiega passo passo!!!!!!!!

Per fare quello che chiedi

Per fare quello che chiedi sono necessarie una serie di operazioni che per spiegartele farei prima io a farti il fotomontaggio ;)

In sintesi (per il passo-passo purtroppo non ho tempo :)):

* devi mettere ogni immagine su un livello (tu, l'attore e sullo sfondo il mare). I livelli vengono spiegati in questa pagina e in molti altre pagine su questo sito

* Togli ciò che si trova attorno a te e attorno all'attore. Il metodo più semplice è prendere lo strumento gomma e cancellare, altrimenti prova con le machere (anche su questo argomento s'è qualche pagina su questo sito)

* regoli luminosità/contrasto/ecc. per far sembrare i tre elemnti scattati nello stesso momento

* salvi il file

 

Ciao, Mike

Grazie

Grazie Mike, ho trovato l'indicazione molto utile. Fino ad ora ho sottovalutato le potenzialità di Gimp. Giovanni

livelli e separazione colori

Salve, sono Giovanni, vorrei con Gimp duplicare un livello, e poter escludere la visualizzazione di uno dei colori, per esempio il canale blu sul primo livello, mantenendolo attivo su quello superiore. Mi aspetterei , come accade in Photoshop, nella sezione blending relativa alla gestione del layer, che l'immagine non muti di aspetto, mentre ciò non accade. E'possibile gestire separatamente i colori su ciascun layer in Gimp? Grazie e complimenti per il lavoro.

Per lavorare sui singoli

Per lavorare sui singoli canali puoi scomporre l'immagine nei suoi livelli, il comando ora non lo ricordo e non ho gimp dovrebbe trovarsi nel menu immagine e la voce dovrebbe essere separa livelli.
Appena ho gimp tra le mani aggirno il post. Dopo le modifiche puoi ricomporre l'immagine.
Ciao, Mike

Mi correggo il comando è:

Mi correggo il comando è: Colori / Compenenti / Decomponi (o Componi per l'operazione inversa).

Ciao, Mike