Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

Le definizioni: GPL, kernel e altro

Ecco alcuni dei nomi e delle sigle che spaventano chi si avvicina all'opensource.

Distribuzione

Con questo termine viene indicato un sistema Gnu/Linux progettato, configurato e venduto da uno specifico produttore. Infatti il temine Linux si riferisce esclusivamente al Kernel, tutto il resto dei programmi che compongono il sistema operativo GNU/Linux, la scelta del tipo di pacchettizzazione (rpm,deb), viene scelto dai vari produttori che spesso e volentieri intervengono anche con modifiche sullo stesso kernel. Esempi di distribuzioni sono: Red Hat, Mandrake, Suse, Debian, le italiane Linux Espresso e Made in Linux, e tantissime altre.

LUG

Sono i Linux User Group, gruppi di utenti organizzati localmente per promuovere il sistema operativo Linux, coi metodi più diversi: da manifestazioni a siti d'informazione ad altro.

GPL

Chi si muove nel mondo Linux, prima o poi, incontrerà una strana sigla: GPL. Vediamo di capire cosa riguarda.
La GPL è una licenza d'uso. Essa disciplina in modo specifico la distribuzione, la copia e la modifica del programma e nient'altro. Scendendo un po' più nel dettaglio due caratteristiche di particolare rilievo sono: la trasmissibilità e le modalità di distribuzione. La prima riguarda la capacità della licenza di trasmettersi automaticamente ai programmi derivati da un programma protetto dalla licenza. La seconda invece specifica che accanto al programma andrà distribuito il codice sorgente del programma o, quantomeno, si dovrà specificare una modalità per poterlo ottentere (es. sito internet, indirizzo postale pagando solo le spese).
Molto in breve questa è la licenza GPL, chi vuole approfondire l'argomento può leggersi integralmente la licenza in inglese o in italiano. Ricorda che in caso di controversie è la licenza originale in inglese che conta.

Kernel

In estrema sintesi, è quella parte del sistema operativo che gestisce il rapporto tra i programmi e l'hardware. Permette in pratica ad un ammasso di ferraglia di funzionare.
Linux è un kernel.

Pacchetti

Un pacchetto è un singolo file che contiene tutti i programmi e le istruzioni per la sua installazione (directory di destinazione, dipendenze da altri pacchetti, etc.). I pacchetti maggiormente diffusi sono quelli in formato rpm e quelli in formato deb.

GFDL

E' la licenza (Licenza per Documentazione Libera GNU) che accompagna la documentazione libera. Libera di essere copiata, modificata, redistribuita. La licenza completa potete trovarla QUI.

Nessun voto finora