Attenzione: l'articolo è stato scritto da oltre 1 anno, le informazioni in esso contenute potrebbero essere datate e non più attuali.

Creare una maschera di contrasto con Gimp (parte 1)

Il testo e le immagini sono Copyright (C) 2002 Eric R. Jeschke (eric@redskiesatnight.com) e non possono essere utilizzati senza il consenso dell'autore. Il tutorial originale può essere trovato QUI.


Sommario:


Prima

Dopo

In questo tutorial mostrerò come creare una maschera di contrasto con GIMP. Una maschera di contrasto permette di ridurre il contrasto generale dell'immagine, evidenziando contemporaneamente i dettagli delle ombre e delle luci. Questo può essere necessario per ottenere una stampa decente, perché le stampe su carta non hanno la stessa ampiezza dinamica del monitor; se non controlli il contrasto, i dettagli nelle luci possono "bruciare" (blow out) e quelli nelle ombre possono diventare confusi e, addirittura, neri. In alternativa puoi modificare l'immagine, direttamente in GIMP, riducendo il contrasto, ma il vantaggio della maschera di contrasto è che permette maggiore controllo e dà risultati migliori.
La tecnica base consiste nel creare un livello, sopra all'immagine, che contiene un negativo in bianco e nero dell'immagine stessa. Le immagini sono poi combinate in modalità "sovrapposta": le parti scure con le chiare e quelle chiare con le scure. Nel frattempo l'immagine originale rimane fortunatamente immutata nel proprio livello.

Dando il merito a chi è dovuto: non ho inventato io questo metodo. L'ho adattato per The GIMP da un tutorial per Photoshop disponibile sul sito Luminous-landscape.com (un ottimo sito per gli amanti della fotografia BTW; ve lo raccomando).

La tecnica della maschera di contrasto fa cose simili per l'esposizione delle tecniche filtro digitale ND e "blended exposures". Se credi che la tua immagine abbia problemi di esposizione puoi considerare anche l'uso di queste altre tecniche. Ognuna ha un proprio punto di forza. A volte questa tecnica dà, in certe immagini, insopportabili variazioni di colore. Qualche altra è l'unico metodo praticabile. Provalo per verificare se funziona con le tue immagini particolari.

La procedura
Ecco l'immagine originale di esempio, caricata in The GIMP.

Le foglie rosse sono un po' troppo scure per mostrare i dettagli: se fosse stampata, il risultato sarebbe abbastanza scuro e confuso. Allo stesso tempo, i fiori gialli hanno un paio di riflessi molto luminosi che farebbero perdere il dettaglio se stampati.

Vogliamo schiarire un po' le aree scure e scurire un po' quelle chiare. In altre parole: ridurre il contrasto.

Apri la finestra di dialogo Livelli. Clicca col tasto destro sul livello di Sfondo e seleziona Duplica (c'è anche un pulsante per questo nella barra in basso della finestra Livelli).
Adesso fai un doppio click sul livello duplicato e rinominalo in "Contrast Mask". (Questo passo non è strettamente necessario, ma è utile per prevenire possibili confusioni su cosa c'è su ogni livello, specialmente se aggiungi livelli addizionali per altri scopi).
Seleziona il livello "Contrast Mask". Vai alla finestra dell'immagine e cliccando col tasto destro seleziona Immagine / Colori / Desaturazione. L'immagine dovrebbe apparire in bianco e nero.
Clicca sempre col tasto destro e inverti i colori (Immagine / Colori / Inverti). Adesso hai un immagine "negativa" in B&N dell'originale. Ora combineremo questa con l'originale (chiaro con scuro, scuro con chiaro) per ridurre il contrasto generale.

Torna alla finestra di dialogo Livelli e nel menù a discesa Modalità, seleziona "Sovrapposta". Il risultato dovrebbe essere migliore in termini di contrasto, ma peggiore per quanto riguarda la nitidezza.

Non preoccuparti non abbiamo ancora finito.

 
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)

Commenti

angela

grazie per le dritte